Un sito europeo di notizie ricorda Lanza del Vasto

Su Ovimagazine, sito finlandese noto come uno dei migliori d’europa, René Wadlow ricorda l’azione che Lanza del Vasto iniziò nel momento in cui cominciarono gli arresti di massa, in Francia, durante la Guerra di Algeria.

Leggere l’articolo del 29 settembre 2016, intitolato “Lanza del Vasto, Nonviolenza e Enduring Suspicion”, di René Wadlow, su Ovimagazine.

Quel contesto di tensioni favoriva una paura generalizzata, e il pericolo che gli arabi venissero perseguitati in modo arbitrario, per “delitto de facies”;  9000 di loro erano già stati internati senza giudizio in campi di ritenzione amministrativa.

Dal 1958 al 1960 diversi membri dell’Arca attirarono l’attenzione su questo pericolo presentandosi davanti a quei campi, poi incatenandosi pubblicamente a Parigi, dichiarando : “Anche noi siamo sospetti”. La loro azione non-violenta provocò una vasta presa di coscienza e il generale de Gaulle mise fine a questa deriva di iper-sicurezza.

Lo stato di emergenza in cui vengono attualmente tenuti vari paesi europei induce l’autore dell’articolo a interrogarsi sui possibili rischi di una deriva del tutto simile.

NB – La seconda foto dell’articolo mostra Gandhi con il poeta indiano Rabindranath Tagore

Copertina del libro di Lanza del Vasto "Technique de la non-violence" (Tecnica della non-violenza)
Copertina del libro di Lanza del Vasto "Technique de la non-violence" (Tecnica della non-violenza)
Clicca sull’immagine per saperne di più.